Attivitā extra-scolastica 2016-17-Scuola Primaria Paritaria PAOLO VI  

Una Scuola nella Scuola

      La Scuola Pontificia Paolo VI  cambia look, durante le ore pomeridiane diventa un centro specializzato con corsi mirati, che preparano ogni singolo discente agli esami di certificazioni digitali per l'informatica e la robotica educativa, per le certificazioni di lingua con il suo centro linguistico internazionale, Scuola di formazione musicale con i suoi corsi di strumento musicale individualizzati.  Tutte le attività sono aperte a tutto il territorio dei Castelli Romani. Il nostro un multi center per le varie certificazioni è aperto a tutti i bambini, ragazzi e adulti del  nostro comprensorio dei Castelli Romani. 
per info
chiama lo 06-9361347 oppure scrivi a
segreteria@scuolapontificia.it 
 
OFFFERTA FORMATIVA
Unknown-2Unknown-2Unknown-2
ROBOTICA EDUCATIVA
 
images-2
  
La robotica educativa è un approccio nuovo all’insegnamento, un metodo che utilizza i robot. Insegnamento di cosa? Prima di tutto delle materie STEM. Si tratta di un acronimo che in inglese sta per Science, Technology, Engineering and Mathematics. La traduzione come vedete è semplice anche per chi di inglese mastica poco.
La robotica educativa è un approccio semplice e pratico alla , al funzionamento dei 
robot, alla programmazione informatica e all’apprendimento di materie tecniche come la scienza e la matematica. È un metodo divertente che utilizza i robot per stimolare la curiosità e l’uso della logica nei bambini e nei ragazzi. Così imparano a risolvere piccoli problemi di difficoltà crescente mentre si divertono. La robotica educativasostituisce le lezioni noiose con esercizi pratici e divertenti che si fanno con i robot.


CERTIFICAZIONI DIGITALI
 
Unknown-5








 

Il programma di alfabetizzazione informatica EIPASS Junior, dedicato a studenti dai 7 ai 13 anni e arrivato alla sua V edizione, si inserisce nel panorama formativo italiano come percorso di eccellenza nel settore dell’acquisizione di competenze ICT.

Punto di partenza e riferimento costante, nella realizzazione del programma, è la Raccomandazione del Consiglio Europeo relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente, del 22 maggio 2018:

In un mondo in rapido cambiamento ed estremamente interconnesso ogni persona avrà la necessità di possedere un ampio spettro di abilità e competenze e dovrà svilupparle ininterrottamente nel corso della vita. Le competenze chiave, come definite nel presente quadro di riferimento, intendono porre le basi per creare società più uguali e più democratiche. Soddisfano la necessità di una crescita inclusiva e sostenibile, di coesione sociale e di ulteriore sviluppo della cultura democratica.”

Nell’assoluta convinzione che le competenze acquisite, in particolar modo durante i primi anni di formazione, sono al servizio dello sviluppo personale e della realizzazione dell’individuo e che «tutte le competenze chiave sono considerate di pari importanza perché ognuna di essere contribuisce a una vita fruttuosa nella società», abbiamo realizzato un percorso formativo che pone al centro lo studente e il docente.

Il metodo didattico utilizzato nel programma EIPASS Junior fornisce:

  • nozioni e strumenti utili ad acquisire competenze ICT di base, in linea con quanto previsto dal Syllabus di Elementi di Informatica per la scuola dell’Obbligo (documento MIUR, 2010)
  • spunti di riflessione che indicano i possibili utilizzi degli strumenti ICT in ottica metodologica.

Fra le 8 competenze chiave indicate, le due che maggiormente trovano cittadinanza in questo percorso, senza escludere le altre, sono:

  • la competenza digitale 
  • la competenza alfabetica funzionale. 

La competenza digitale presuppone l’interesse per le tecnologie digitali e il loro utilizzo con dimestichezza e spirito critico. Essa comprende l’alfabetizzazione informatica e digitale, la comunicazione e la collaborazione, l’alfabetizzazione mediatica, la creazione di contenuti digitali (inclusa la programmazione), la sicurezza (compreso l’essere a proprio agio nel mondo digitale e possedere competenze relative alla cybersicurezza), le questioni legate alla proprietà intellettuale, la risoluzione di problemi e il pensiero critico.

La competenza alfabetica funzionale indica la capacità di individuarecomprendereesprimere, creare e interpretare concettisentimentifatti e opinioni, in forma sia orale che scritta, utilizzando materiali visivi, sonori e digitali e attingendo a varie discipline e contesti. Essa implica l’abilità di comunicare relazionarsi efficacemente con gli altri in modo opportuno e creativo.

EIPASS Junior persegue l’obiettivo di formare individui in grado di utilizzare in maniera efficace e consapevole gli strumenti digitali, in grado di capirne il funzionamento e di produrre contenuti attraverso essi, indirizzando il loro utilizzo allo sviluppo della competenza alfabetica funzionale. 

CERTIFICAZIONI DI LINGUA

La nostra Scuola da Settembre 2019 è diventata centro linguistico internazionale, ampliando così la rosa delle lingue da poter studiare oltre la lingua madre. Ogni percorso porta ad una certificazione finale con esami in sede o presso i centri con i quali la Scuola Paolo VI è in contatto. 
Tutti possono apprendere una lingua straniera! Il nostro metodo di insegnamento si rivolge a studenti di ogni età ed ha come obiettivo quello di trasmettere gli elementi chiave per poter utilizzare una lingua che non sia la propria lingua madre, in situazioni reali e senza difficoltà.


LINGUA INGLESE
Certificazioni Trinity e Cambridge 


Ottima occasione di imparare e perfezionare l’ inglese conseguendo una certificazione internazionale che attesta il livello di competenza nell’ inglese, attraverso prove e test sulle quattro abilità comunicative: ascolto, conversazione, scrittura e lettura.
La nostra Scuola è centro di esame Trinity e Cambridge. 

logo_trinity       PreparationCentreLogo_RGB_72dpi_(1)
 


 

Il Trinity College London, un Examinations Board (Ente Certificatore) britannico fondato nel 1870 e patrocinato da Sua Altezza Reale il Duca di Kent. É un ente senza scopo di lucro che opera in oltre 60 paesi al mondo.

Anche quest’anno è stata offerta ai ragazzi un’opportunità in più: la valutazione delle competenze di Inglese, mediante il Trinity GESE. Gli esami orali del Trinity (GESE, Graded Examinations in Spoken English) sono disponibili su 12 livelli (denominati Grade) dall'iniziale all'avanzato, e coprono l'intera gamma del Quadro Comune di Riferimento Europeo (da un livello pre A1 a C2).

Le certificazioni Cambdrige si articolano in: 

  • Cambridge English: Movers è livello intermedio fra i tre esami Cambridge English: Young Learners (YLE) dedicati agli alunni di QUINTA ELEMENTARE.Il corso attraverso un metodo divertente incoraggia gli alunni ad esprimersi in inglese nella vita reale e stimola una buona predisposizione agli esami linguistici. L’ alunno sarà preparato a compilare un semplice questionario, rispondere a domande su sé stesso, a trascrivere dati semplici  che hanno letto o ascoltato. Livello di qualifica: Beginner = A1 del Quadro Comune Europeo di riferimento.
  •  Cambridge English: Flyers è il livello più alto dei tre esami Cambridge English: Young Learners (YLE) dedicati a ragazzi da 10 a 12 anni. Il corso approfondisce le nozioni acquisite  con il livello Movers utilizzando una grammatica più complessa ed un lessico più ampio. Livello di qualifica: Elementary = A2 del Quadro Comune Europeo di riferimento.
  • Cambridge English: Ket e Pet è il livello base degli esami d’inglese generale del programma Cambridge English. Il corso permette di sviluppare e migliorare il livello di conoscenze già acquisite e di utilizzare la lingua inglese in conversazioni orali e scritte sempre più avanzate. 
    Ket: Livello di qualifica: Elementary = A2 del Quadro Comune Europeo di riferimento.


 


LINGUA SPAGNOLA
Certificazioni DELE

 

Unknown-3


 





 

I certificati in spagnolo come lingua straniera (Diploma de Español como Lengua Extranjera – DELE) sono titoli ufficiali che attestano il grado di competenza e dominio della lingua spagnola che rilascia l’Istituto Cervantes per conto del Ministero Spagnolo della Pubblica Istruzione. 
L’Istituto Cervantes è l’istituzione culturale creata dallo Stato spagnolo nel 1991 per diffondere l’insegnamento dello spagnolo e della cultura spagnola.

I corsi di spagnolo per esami e certificazioni realizzati da inlingua Roma sono:

DELE A1 – Acces

DELE A2 – Plataforma

DELE B1 – Umbral

DELE B2 – Avanzado

DELE C1 – Dominio Operativo Eficaz

DELE C2 – Maestrìa



 

LABORATORI   ARTISTICI ESPRESSIVI 

Tutti i nostri laboratori sono aperti sia agli alunni della scuola sia al territorio. 
 

SCUOLA DI TEATRO
in collaborazione con la compagnia teatrale del JOLLY

https://www.facebook.com/La-Compagnia-del-Jolly-Happy-Time-114532627338681

Una meravigliosa occasione per imparare nuovi linguaggi, per condividere il tempo in uno spazio magico come quello del teatro. Il corso è tenuto dalla compagnia jolly e il Direttore Artistico è Alexandre Papitto. La Scuola di Teatro  è aperta a tutti i bambini dai 6 ai 13 anni, si svolgerà tutti i venerdì dalle ore 15,10 alle ore 16,25 con le seguenti materie: teoria musicale, impostazione vocale, guida allo incontro, recitazione.


SCUOLA DI STRUMENTO MUSICALE

Presso la nostra Scuola è attiva una Scuola di musica, con ore di lezione individuali. Ogni singolo alunno potrà sceglere il giorno e l'ora ed iniziare a frequentare un corso di musica.


Le lezioni hanno un costo di € 25,00 ad ora di lezione individuale. 

I Corsi attivi sono:
- Corno.
- Trombone,
- Tromba,
- Batteria,
- Chitarra Acustica,
- Clarinetto,
- Pianoforte,
- Violino,
- Flauto traverso,

 

LABORATORIO di PITTURA, MANIPOLAZIONE CREATIVA E FOTOGRAFIA

Il corso  è aperto a bambini, genitori ed adulti che apprenderanno le nozioni principali della pittura, le tecniche  pratiche per modellare la creta e la ceramica a freddo; l' uso dei colori, sia per l’ impasto che per il manufatto asciutto; procederanno poi con la realizzazione di personaggi, di racconti o fiabe, di animaletti e alla decorazione di oggetti vari a tema. Il corso si è arricchito anche della parte fotografica studiando e realizzando piccole mostre fotografiche. 

CORSI SPORTIVI

La nostra Scuola è dotata di una palestra con campi regolamentari pertanto sono aperti corsi di sport dalle 16,30 alle 18,30. 
 

ARTI MARZIALI - TAEKWONDO

Le arti marziali cinesi sono state nei secoli codificate seguendo le leggi delta natura, della fisica, secondo una precisa conoscenza del corpo e dello spirito umani.
 

a storia del taekwondo viene ricondotta a due filoni separati, quello delle arti marziali coreane tradizionali e autoctone e quello delle arti marziali giapponesi importate nel XX secolo dopo l'occupazione antecedente alla prima guerra mondiale.

Le radici della disciplina affonderebbero primariamente nella pratica del taekkyeon, un tipo di arte marziale praticato in Corea nei periodi antichi, soprattutto per esigenze di autodifesa e per ritualità sportiva, che si focalizzava sull'uso dei calci e che era molto diffuso sia fra la popolazione sia fra i guerrieri, soprattutto dopo che venne incorporato e ritualizzato dalla casta guerriera degli hwarang. Reperti pittorici risalenti ai secoli passati mostrano tecniche di calcio molto simili a quelle impiegate dal taekwondo al giorno d'oggi.


 

MINI BASKET


 

Il minibasket è un gioco-sport riservato ai bambini dai 5 agli 11 anni, ed è un mezzo di educazione motoria, sportiva e sociale. I fondamentali cestistici vengono insegnati sotto forma di gioco, le regole sono presentate progressivamente ed il regolamento si apprende giocando. Il minibasket è un gioco-sport finalizzato allo sviluppo di una sana attività motoria di base, che sviluppi le qualità coordinative e che sia fondamenta per “il leggere, lo scrivere ed il far di conto”.

Le categorie del minibasket della Federazione Italiana Pallacanestro
Pulcini bambini 5-6 anni;
Paperine bambine 5-6-7 anni;
Scoiattoli bambini 7-8 anni;
Libellule bambine 6-7-8 anni;
Aquilotti bambini 9-10 anni (ammessi 8 anni);
Gazzelle bambine 8-9-10 anni

 

DANZA HIP POP 

 

La danza moderna rappresenta una vera e propria rivoluzione rispetto al passato: è il corpo che si libera dalle rigide pose del classicismo. E’ il corpo che risorge dal rigido accademismo del classicismo, è il corpo che si muove liberamente nello spazio sciogliendo le catene delle pose innaturali della danza classica. E’ la creatività insita in movimenti nuovi e volti alla ricerca di un nuovo codice danzante: è la rivoluzione nel ballo, è la danza moderna. Come ogni rivoluzione che si rispetti, la danza moderna nasce da una rottura con la tradizione immediatamente precedente, con un passato fatto rigidi schemi interpretativi: è la ricerca innovativa di un rapporto con lo spazio tutto nuovo, in cui sia l’istinto e non l’intelletto a guidare i passi del ballerino.



 

CORSI PER ADULTI E RAGAZZI 

BASKET in collaborazione con ALBANO BASKET

https://www.facebook.com/AlbanoBasketClub


La pallacanestro fu creata da un solo uomo: il dottor James Naismith, professore di educazione fisica canadese. Nel 1891 Naismith lavorava presso la YMCA International Training School di Springfield, nel Massachusetts. Gli venne chiesto di trovare uno sport che potesse tenere in allenamento durante la stagione invernale i giocatori di football in alternativa agli esercizi di ginnastica.

Il basketball vide la luce il 15 dicembre 1891, regolato da tredici norme, con un cesto appeso alle estremità della palestra del centro sportivo e squadre composte di un numero variabile di giocatori. Il 15 gennaio si disputò la prima partita della storia della pallacanestro, fra due squadre di nove giocatori: terminò 1 a 0 grazie al canestro di William Richmond Chase. Il nome del gioco fu coniato da uno degli allievi di James Naismith, Frank Mahan, dopo che l'inventore aveva rifiutato di chiamarlo Naismithball. Il 15 gennaio 1892 Naismith pubblicò le regole del gioco: è la data di nascita ufficiale della pallacanestro. Il canestro fu applicato all'altezza della tribuna, come canestro usavano un cesto di vimini e quando la palla entrava si usava una scala per riprenderla.

Lo sport divenne popolare negli Stati Uniti in brevissimo tempo, cominciando subito dopo a diffondersi in tutto il mondo, attraverso la rete degli ostelli YMCA. Nel 1895, il gioco era già ben consolidato anche in diverse scuole superiori femminili. Negli anni che precedettero la prima guerra mondiale, la Amateur Athletic Union e la Intercollegiate Athletic Association degli Stati Uniti (precursore della NCAA) si rivaleggiavano per imporre un proprio regolamento. In quegli anni anche la stessa YMCA, sebbene in principio era stata la maggior promotrice del gioco, incominciò a scoraggiare la pallacanestro in quanto stava diventando troppo turbolento e lontano dai primi propositi. Per fortuna altre società sportive dilettantistiche, college e club professionali colmarono quel vuoto continuando a diffondere e promuovere il gioco. La prima lega professionistica, la National Basket Ball League, fu costituita nel 1898 per proteggere i giocatori dallo sfruttamento e per promuovere un gioco meno aggressivo e rude (tale lega durò solo 5 anni). Il 9 febbraio 1895, fu giocata la prima partita intercollegiale 5 contro 5 tra la Hamline University e la School of Agriculture, che era affiliata all'Università del Minnesota. La School of Agriculture vinse la partita con il risultato di 9–3.

Il basket fu aggiunto al programma olimpico in occasione delle Olimpiadi di Berlino 1936 (anche se vi era stato precedentemente un torneo di pallacanestro durante le Olimpiadi di St. Louis 1904, non riconosciuto ufficialmente dal CIO). In quell'occasione, Naismith consegnò la medaglia d'oro agli Stati Uniti, che sconfissero in finale il Canada.

Nel 1946 nacque negli USA la National Basketball Association (NBA), con lo scopo di organizzare le squadre professionistiche e rendere lo sport più popolare. Nel resto del mondo, la diffusione si incrementò con la nascita della Federazione Internazionale Pallacanestro nel 1932. In Europa, la pallacanestro ebbe una particolare risonanza e soprattutto l'Unione Sovietica fu lo stato che riuscì a competere a livello internazionale alla potenza degli Stati Uniti.


GINNASTICA FUNZIONALE



 

L’allenamento funzionale è un allenamento relativo alla funzione per cui un muscolo o meglio una catena cinematica esiste e si è evoluta in un certo modo.Dopo circa tre decadi in cui la preparazione fitness era associata alla idea di una massiva ipertrofia raggiungibile con l’utilizzo di macchine a camme che consentivano un lavoro analitico su singoli distretti muscolari, oggi si riscopre quel cosiddetto FUNCTIONAL TRAINING che nacque negli Stati Uniti d’America negli anni ’70 come esigenza di attivare nella maniera più naturale possibile l’intero sistema muscolare attraverso l’esecuzione di semplici esercizi motori tal volta dimenticati dal vivere quotidiano come le accosciate, i salti, tutte le forme di trazioni e spinte tra cui i piegamenti sulle braccia e sulle gambe. Allenamento funzionale mai come oggi significa riscoprire il proprio corpo, allenarlo in modo da attivare catene muscolari tra loro integrate e creare sinergie tra muscoli agonisti e antagonisti, sinergici e fissatori, necessari all’esecuzione di movimenti in apparenza semplici ma completi e ad alto impegno metabolico.