Criteri formazione classi prima-Scuola Primaria Paritaria PAOLO VI  

Criteri formazione classi prime

 
La consistenza numerica degli alunni per classe è disciplinata dal Decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 2009, n. 81, al quale si fa riferimento annualmente nella circolare ministeriale sulla consistenza della dotazione organica per ogni scuola di diverso ordine e grado.
   
  Scuola Primaria (art. 10 DPR 81/2009)
 
Le sezioni della scuola Primaria sono costituite con un numero di alunni non inferiore a 15 e non superiore a 26, salvi i casi di presenza di alunni disabili. Eventuali iscritti in eccedenza dovranno essere ridistribuiti tra le diverse sezioni della stessa scuola, senza superare il numero di 27 alunni per sezione. 
 

CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI


La formazione delle classi deve essere effettuata in modo da:

  1. favorire la crescita e la maturazione degli alunni e quindi favorire nuove amicizie e la conoscenza di realtà diverse da quelle acquisite;
  2. costituire gruppi che siano, in piccolo, uno spaccato della società e quindi al loro interno eterogenei;
  3.  garantire l'omogeneità tra sezioni parallele.

 Compatibilmente alle scelte dei genitori, nella formazione dei gruppi classe si terranno globalmente presenti le seguenti variabili:

 
  • Distribuzione equilibrata dei maschi e delle femmine;

  • Formazione di gruppi eterogenei dal punto di vista relazionale e comportamentale;

  • Formazione di gruppi equilibrati rispetto alla capacità di apprendimento e al livello d’apprendimento già acquisito;

  • Distribuzione equilibrata degli alunni stranieri;

  • Distribuzione equilibrata degli alunni sulla base della classe di provenienza;

  • I fratelli gemelli vengono assegnati a corsi diversi, salvo richiesta scritta dei genitori, motivata e giustificata;

  • Equilibrato inserimento degli alunni disabili e/o con problemi di apprendimento.

  • Gli alunni con disabilità o con DSA certificato o in osservazione saranno inseriti nelle classi ac-quisendo il parere dell’equipe socio-psico-pedagogica che segue lo studente.

    Per il raggiungimento di detti obbiettivi si procederà attraverso un’attenta valutazione delle rilevazioni e valutazione formulate dai docenti della scuola primaria nel contesto sia di incontri di continuità che di azioni ponte di raccordo per il positivo inserimento ed integrazione degli alunni.

REGOLAMENTO FORMAZIONE CLASSI PRIME